Famiglia, Pillon (Lega): «manifestazione Verona senza fondi pubblici»

Il senatore della Lega Simone Pillon lancia su Facebook l’invito a partecipare al Congresso Mondiale della Famiglia che si terrà a Verona dal 29 al 31 marzo. Pillon sottolinea che l’evento non avrà contributi pubblici e invita pertanto le persone ad esserci «con la testa, con il cuore, ma anche con il portafoglio». «L’edizione di Verona – spiega Pillon – sarà probabilmente la più grande di sempre, con un fitto programma di eventi, che culminerà nella marcia di domenica. Saranno presenti relatori, esperti e politici da tutto il mondo per affrontare le molteplici sfide che la famiglia sta affrontando in questi tempi meravigliosi e drammatici».

«Siamo a un gigantesco bivio della storia – aggiunge Pillon – . Da una parte l’individualismo dei capricci trasformati in diritti, capace di lasciare gli uomini e le donne sempre più soli e disperati: denatalità, gender, compravendita di gameti o di bambini, distruzione dell’identità sessuale, eliminazione fisica delle persone deboli, aborto selettivo. Dall’altra parte la natura relazionale degli esseri umani, gioiosamente espressa dall’amore di un uomo e una donna, capace di generare il miracolo della vita e di garantire la crescita serena ed equilibrata di bambini sostenuti dalla mamma e dal papà. Molte sono le ferite e le sconfitte che le relazioni umane affrontano – conclude Pillon – , ma ci sono legami, come quello tra i genitori e i figli, impossibili da sradicare nonostante la potenza tracotante del relativismo». (t.d.b.)