Treviso, ex moglie «scansafatiche»: no all’assegno di mantenimento

Il tribunale di Treviso ha negato l’assegno di mantenimento a una donna ritenendola una «scansafatiche». L’ex moglie, una sudamericana, avrebbe dovuto ricevere 1900 euro al mese, ma l’ex marito, professionista con uno stipendio che supera i 4 mila euro al mese e una casa pagata dall’azienda, è riuscito ad ottenere un’incredibile vittoria, tanto che ora lei dovrà pagargli pure le spese processuali. «A prescindere dal divario reddituale e patrimoniale – sostengono i giudici –  non essendovi stato alcun sacrificio, non vi è alcun diritto a un assegno divorzile». La donna è disoccupata e afferma di aver rinunciato al lavoro di segretaria per seguire il marito negli spostamenti, ma che ora ha difficoltà a reinserirsi perché non sa parlare bene la lingua. Negli ultimi mesi ha quindi vissuto solo grazie all’assegno di mantenimento, ma ora dovrà farne a meno. (t.d.b.)

(Fonte: Adnkronos)

(ph: Shutterstock)

Tags: , ,

Leggi anche questo