Dimentica figlio in aereoporto, pilota costretto a fare dietrofront

Una dimenticanza può capitare a tutti ma scordare il proprio figlio nella hall dell’aeroporto sembra francamente impossibile. Eppure è successo, precisamente in Arabia Saudita. Il velivolo era già ripartito in direzione Malesia quando il pilota è stato avvicinato da una signora piuttosto agitata che gli ha rivelato di aver dimenticato il bambino a terra.

Lo scambio, riportato dal The Guardian, tra lui, che chiede di poter tornare indietro, e i controllori di volo è piuttosto surreale. «Possiamo tornare?», chiede il pilota. «Questo volo chiede di tornare, un passeggero ha dimenticato il suo bambino nella sala d’aspetto», spiega un addetto ai colleghi. «Te l’ho detto – ribadisce il pilota -, una passeggera ha lasciato il suo bambino nel terminal e si rifiuta di continuare il volo». Lo scambio va avanti finchè non viene accordato il dietrofront.

Si tratta di un episodio piuttosto raro, di solito agli aerei viene dato l’ok a rientrare solo in caso di motivi tecnici o di salute dei passeggeri. Nel 2013, un volo da Los Angeles a New York è stato deviato a Kansas City a causa di un passeggero che non ne voleva sapere di smettere di cantare “I Will Always Love You” di Whitney Houston. (a.mat.)

Tags:

Leggi anche questo