Bologna, torte con Hitler al compleanno di un 15enne

Di solito nelle torte di compleanno si mettono foto dei propri idoli, oppure foto divertenti del festeggiato. Ma non a Bologna, ad una festa per un ragazzino che compiva 15 anni. Lì sono state portate due torte con raffigurato Hitler. Su una era al telefono e diceva: “Pronto cara, accendi il forno che sto arrivando”. Sulla seconda: “E vai che sarà una serata a tutto gas”. Il tutto reso ancora più grave dal fatto che questa scelta già di per sè di cattivo gusto sia stata presa nella giornata della memoria.

A rendere nota la notizia è stata la storica Vanessa Roghi sulla sua pagina Facebook e con un articolo sul sito “La ricerca”. «Un ragazzino, presente alla festa, rimane sconcertato – scrive la Roghi nel suo articolo -. Tornato a casa lo dice alla mamma, che subito chiede conto di quanto accaduto ai genitori del festeggiato. È solo una battuta, rispondono, e “ci dispiace di aver urtato la tua sensibilità”, mentre gli altri genitori minimizzano: “sono cose da
ragazzi“».

«Io – continua Roghi – l’ho saputo a cena perché la mamma del ragazzino basito era con me e un po’ in difficoltà, persino con noi, e si chiedeva: che fare? Perché è chiaro che additare genitori, bambino, ristorante alla pubblica gogna non aiuta. Io ho buttato la cosa su Facebook, senza dire né dove né chi, e le reazioni sono state le più disparate, soprattutto preoccupate, e invocano l’intervento delle famiglie, della scuola, delle forze dell’ordine». (a.mat.)

(ph: Bundesarchiv/Wikipedia)

Tags: