Congresso famiglie, Fantinati (M5S): «piega misogina e omofoba»

«Basta fare di Verona, città dell’Amore e di Romeo e Giulietta, il palcoscenico di manifestazioni contro la donna e le minoranze». Il sottosegretario veronese del Movimento 5 Stelle alla Pubblica amministrazione Mattia Fantinati commenta così le polemiche del Congresso mondiale delle famiglie che si terrà a fine marzo nella città scaligera. «Mi sembra che abbia preso una piega misogina e omofoba che non ha nulla a che vedere con la sacrosanta valorizzazione delle famiglie che sta a cuore a tutti noi».

«Valori non tradizionali, bensì tradizionalisti e nei quali non ci riconosciamo nè io nè questo governo – continua Fantinati -. Se sei a favore della famiglia tradizionale, perché devi essere contro le altre? Civiltà significa saper tutelare tutte le forme di famiglia. Ministri o alcuni componenti della Lega hanno tutto il diritto di professare le loro idee, seppur medievali, ma non lo facciano a nome mio e di questo governo, visto che non ci rappresentano». (a.mat.)

(ph: imagoeconomica)

Tags: ,

Leggi anche questo