Eros e thanatos: foto hard al cimitero, 3 denunce per atti osceni

Il set pornografico improvvisato al cimitero finisce con tre denunce. Nei guai sono finiti una 30enne e il fidanzato 31enne, entrambi del Pisano, e un fotografo di 63 anni, residente in provincia di Firenze. I tre avevano scelto il cimitero di San Donato a Vinci come location per una serie di scatti fotografici hard. Purtroppo per loro, un cittadino che si era recato al cimitero per pregare sulla tomba di famiglia li ha visti all’opera mentre l’avvenente donna, vestita da suora scollacciata, si faceva fotografare tra le lapidi in pose sexy.

I carabinieri, allertati dall’uomo, hanno sequestrato la macchina fotografica e hanno identificato i tre, che poi sono stati denunciati per atti osceni e vilipendio di tombe. I tre denunciati erano già conosciuti dalle forze dell’ordine per piccoli reati. Secondo quanto si è appreso, il servizio fotografico sarebbe stato realizzato per il mercato pornografico. (r.a.)

Fonte: Adnkronos
(Ph. Shutterstock)

Tags:

Leggi anche questo