Primo laboratorio di idee contro fake news, al via #PerchéSì

Roma, 13 mar. (AdnKronos Salute) – La migliore prevenzione passa attraverso un’informazione scientificamente corretta ed efficace. Per questo Sanofi Pasteur, divisione vaccini di Sanofi, lancia la seconda edizione di #PerchéSì: il primo laboratorio di idee per contrastare le fake news sui vaccini e sostenere le campagne di comunicazione scientifiche, autorevoli, empatiche, social e efficaci. Un contest e un ‘hackathon’ che porteranno giovani, associazioni, ricercatori, medici e professionisti a raccontare #PerchéSì.
“Noi di Sanofi Pasteur crediamo nella viralità delle buone idee – afferma Mario Merlo, general manager di Sanofi Pasteur Italia e Malta – Per questo stiamo portando avanti con #PerchéSì, e non solo, un dialogo costante e aperto con l’opinione pubblica al fianco di istituzioni e società scientifiche. Per promuovere la cultura della prevenzione e il suo valore per la persona e la sanità pubblica e per renderla virale”.
Il laboratorio è dedicato a tutti gli operatori della sanità pubblica, università, centri di ricerca, associazioni, società scientifiche, Asl e distretti sanitari che abbiano avviato campagne di comunicazione sui vaccini. C’è tempo fino al 30 aprile per caricare il proprio progetto sul sito Laboratorioperchesi.it. Due le categorie a cui partecipare: campagne di Asl e distretti sociosanitari e campagne di società scientifiche, università, ospedali, associazioni e fondazioni.
I 10 finalisti (5 per ogni categoria) parteciperanno, insieme a startupper e studenti, ai tavoli di lavoro dell’hackathon. Il 26 giugno saranno proclamati i vincitori che si aggiudicheranno la partecipazione ad un master intensivo in comunicazione digitale promosso da Tree presso il Centro Copernico di Milano.
L”hackathon’ #PerchéSì è il primo dedicato alla corretta ed efficace comunicazione sui vaccini. Possono iscriversi fino al 30 aprile sul sito Laboratorioperchesi.it startupper e freelance, studenti e neolaureati in comunicazione medico-scientifica, grafici e designer visual e video. L’hackathon si terrà il 25 e il 26 giugno prossimo a Roma. Il team vincitore si aggiudicherà un viaggio-studio all’Institute of Interaction Design di Copenaghen, riconosciuto a livello internazionale per il suo processo di innovazione basato sulla prototipazione e sulla multidisciplinarità dei team di lavoro.