Maltempo in Veneto, alberi abbattuti vanno a ruba in Cina

Gli alberi abbattuti sulle montagne venete dalla tempesta “Vaia” di fine ottobre fanno gola alle imprese cinesi. Negli ultimi giorni – riporta Moreno Gioli sul Corriere del Veneto – edizione Treviso e Belluno, molte aziende di Pechino hanno partecipato alle aste di migliaia di metri cubi di legname, aggiudicandosele a un prezzo spesso quasi doppio rispetto alla base d’asta. Un dato positivo e inatteso, come spiegato da Giustino Mezzalira, direttore della sezione agroforestale di Veneto Agricoltura.

«L’ ingresso di questi acquirenti con grande potere d’ acquisto sta permettendo di tenere su il prezzo del legname», ha affermato a margine del convegno promosso a Longarone Fiere da “Pefc Italia”.«Loro fanno un affarone. Spuntano prezzi che, in altre parti del mondo, non potrebbero offrire, ma questa è un’opportunità anche per noi».