Juve, padre Kean: «sono leghista, migranti vanno aiutati a casa loro»

«Sono leghista. I migranti? Vanno aiutati sì, ma a casa loro». Parola di Biourou Jean Kean, padre dell’attaccante della Juventus e della nazionale Moise. «Non ho ancora fatto domanda per la cittadinanza ma sono anni che sono qui. Mi piace la politica di Salvini e in questo momento sto cercando un’associazione per bloccare l’immigrazione dalla partenza».

Durante un’intervista ai microfoni di “Un giorno da pecora” su Radio RaiUno, oltre alla sua posizione politica Biourou non ha nascosto l’orgoglio per il figlio. «Ringrazio Dio, Moise è una gioia per tutta la famiglia. Quando ha segnato ho urlato “Bravo!”. E pensare che da piccolo era dell’Inter e quando andavo in giro con lui mi diceva “ti prego comprami la maglietta di Martins”. Sono stato io a mandarlo alla Juve perchè sono tifoso bianconero – conclude Biourou -. Io lo voglio per sempre alla Juve, che è nel mio sangue: io sono nero e il mio sangue e bianco». (a.mat.)

(ph: shutterstock)

Tags: