«Suo figlio ha fatto un incidente»: truffava anziani, arrestato a Mestre

«Suo figlio ha fatto un incidente». Con questa scusa si intrufolano nelle case degli anziani, riuscendo a convincerli a farsi consegnare i gioielli. Una truffa diventata un classico nel Veneziano. Nei giorni scorsi però, un ladro è stato beccato e arrestato dai carabinieri di Mestre. L’uomo è stato visto dai carabinieri mentre usciva da una palazzina in tutta fretta. Insospettiti, i militari hanno fatto scattare i controlli e perquisendo il 27enne napoletano gli hanno trovato addosso gioielli da donna. L’uomo non è stato in grado di dare una spiegazione credibile e dopo una rapida verifica si è scoperto che i preziosi appartenevano a un’anziana che vive proprio nel palazzo da cui l’uomo era appena scappato. I beni sono stati riconsegnati alla proprietaria, mentre il napoletano, già gravato da reati contro la persona e il patrimonio, è stato arrestato e condotto in carcere, con l’accusa di truffa aggravata, in concorso con un altro soggetto ancora da individuare.

Quella del falso avvocato che millanta un incidente a un familiare della preda è una delle truffe più classiche nei confronti degli anziani. Nel Veneziano ci sono numerosi precedenti, con le vittime che oltre a essere derubate vengono anche provate dal punto di vista psicologico. Il terrore di conseguenze fisiche o economiche per il parente coinvolto li porta infatti a cedere alle richieste dei truffatori, che spesso agiscono in coppia o in gruppo. I carabinieri indagano per capire se sia successo anche in questo caso e se a telefonare spacciandosi per avvocato sia lo stesso uomo o, più probabilmente, un complice. Addosso all’arrestato, oltre al bottino, sono stati trovati telefoni cellulari e mappe di città venete con indirizzi segnati sui quali sono in corso gli approfondimenti degli uomini dell’Arma di Mestre. (r.a.)

Fonte: Adnkronos
(Ph. Shutterstock)

Tags: ,