Verona, addio Bentegodi: «nuovo stadio in stile Arena a costo zero»

Oggi alle 13 sono scaduti i termini per presentare le manifestazioni di interesse per la costruzione del nuovo stadio di Verona. L’opera sarà realizzata a costo zero per il Comune che ne manterrà la proprietà. Il sindaco Federico Sboarina ha confermato che è giunta una proposta, formulata da Nuova Arena Srl insieme alla società Impresa Generale di Costruzioni Di Vincenzo Dino Spa. La proposta di project financing, che adesso sarà valutata dall’amministrazione in ogni suo aspetto, prevede la realizzazione del nuovo stadio nella stessa area in cui, oggi, sorge il Bentegodi.

Secondo la proposta, che vede un accordo con la società sportiva Hellas Verona, il progetto sarà ispirato all’Arena, di cui esternamente riprende il profilo e la forma ellittica. La capienza del nuovo stadio sarà di 27 mila spettatori e prevede un parcheggio interrato, sotto l’impianto, in grado di contenere 800 auto. Ad un primo esame della cospicua documentazione, parrebbe esserci anche l’ipotesi di una struttura dotata di tetto richiudibile. Da progetto, le dimensioni del nuovo stadio sono inferiori a quelle del Bentegodi, il che permetterà di creare un parco urbano attorno all’impianto, che riqualificherà l’area di piazzale Olimpia e il quartiere. Al suo interno, la struttura sarà in grado di ospitare un hotel, un asilo, un museo, una palestra, un teatro, locali ad uso uffici e alcuni negozi.

La realizzazione dell’impianto sportivo procederà per fasi. Sarà costruito uno stadio temporaneo, da 16 mila posti, nel parcheggio di via Sogare. Una volta realizzato questo, si procederà alla demolizione del Bentegodi e alla costruzione della nuova struttura sportiva. «La proposta – spiega il sindaco Sboarina – dovrà essere valutata da tutti i punti di vista dall’amministrazione. Rimangono però alcuni punti fissi: il nuovo stadio sarà di proprietà pubblica, mentre la sua gestione competerà a una società specializzata. Da quello che si evince da una prima analisi del progetto, i proponenti hanno la volontà di far vivere l’impianto 7 giorni su 7, soprattutto grazie alla presenza di servizi e spazi polifunzionali destinati alla cittadinanza e al quartiere, mentre il numero di esercizi commerciali è ridotto. Nel caso l’amministrazione ritenga interessante la proposta, sarà avviato l’iter amministrativo per la sua realizzazione». (a.mat.)

(In foto lo stadio Bentegodi, ph: Wikipedia)