«A rischio reputazione Istat»: presidente rinuncia a congresso famiglie

Gian Carlo Blangiardo, presidente dell’Istat, aveva reso noto ieri la sua partecipazione al congresso mondiale delle famiglie a Verona. La notizia ha fatto insorgere la Flc Cgil che ha chiesto, a nome dei lavoratori che rappresenta, di «rinunciare a presenziare declinando ufficialmente l’invito». Femministant ha attaccato dicendo che la sua presenza avrebbe messo «decisamente a rischio la reputazione del nostro Ente» visto che «si discute della soppressione di diritti fondamentali conquistati dai movimenti delle donne e delle comunità Lgbt». Critiche anche da parte di Usb pubblico impiego e diversi partiti tra cui il Partito Democratico, Liberi e Uguali e Movimento 5 Stelle.

Nella serata di ieri l’Istat su Twitter ha comunicato che Blangiardo «a fronte del clamore suscitato da una sua eventuale presenza come studioso al Congresso di Verona, ha rinunciato a partecipare, al fine di evitare che una decisione del tutto personale possa essere interpretata come una decisione del presidente Istat». (a.mat.)

(ph: imagoeconomica)

Tags: ,