Commissione inchiesta banche, Mattarella a difesa del sistema

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ieri al Quirinale ha incontrato il governatore di Bankitalia Ignazio Visco e i presidenti di Camera e Senato Fico e Casellati. Come riporta Il Sole 24 Ore di oggi a pagina 8, oggetto di discussione è stata, tra le altre cose, la Commissione d’inchiesta sulle banche, che sarebbe la seconda, auspicata soprattutto dal Movimento 5 Stelle per far luce sui crac bancari. Nell’incontro con i risparmiatori truffati a Vicenza infatti il senatore M5S Gianluigi Paragone aveva detto che serviva una nuova Commissione, concetto ribadito anche dal vicepremier Luigi Di Maio in un’intervista uscita oggi su Repubblica.

Mattarella, dopo aver difeso l’operato di Bankitalia,  avrebbe voluto assicurarsi con Fico e Casellati che l’imminente campagna elettorale per le elezioni europee non abbia un’influenza propagandistica sul decreto per i rimborsi ai soci truffati, che potrebbe scontrarsi con i diktat europei e sulla Commissione parlamentare sulle banche, i cui lavori, auspica il presidente della Repubblica, dovranno essere compatibili con la Costituzione. Nelle idee del governo infatti la nuova Commissione avrebbe poteri equiparabili a quelli della magistratura e durerebbe fino alla fine della legislatura. Mattarella teme a tal proposito che questo comporti una pressione sul sistema bancario in un momento già di per sé delicato. (t.d.b.)

 

Tags: ,