Vaccini, emendamento M5S-Lega cancella obbligo a scuola

Il Movimento 5 Stelle e la Lega hanno presentato in Senato un emendamento alle disposizioni in materia di obbligo vaccinale a scuola che cancella l’esclusione dalle lezioni in mancanza di certificato di vaccinazione. Il disegno di legge 770 è in discussione al Senato. L’emendamento presentato dalla vicepresidente della Commissione Sanità del Senato, Maria Cristina Cantù (Lega), dal presidente della Commissione Pierpaolo Sileri (M5S) e dalla senatrice della Lega Sonia Fregolent dispone che «per i servizi educativi per l’infanzia, le scuole dell’infanzia e per tutti i gradi di istruzione, ivi incluse le scuole private non paritarie, nonché per i centri di formazione professionale regionale, la presentazione della documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni non costituisce requisito di accesso al servizio, alla scuola, al centro ovvero agli esami».

«La mancata presentazione della documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni non determina la decadenza dall’iscrizione né impedisce la partecipazione agli esami» si legge nell’emendamento, che cancella quindi il comma 3 dell’articolo 3 e il comma 5 dell’articolo 3-bis della legge Lorenzin che impedivano l’accesso a scuola in caso di mancata vaccinazione. (t.d.b.)

(Fonte: Adnkronos)