Come fare posizionamento su Google

Una guida per raggiungere le prime posizioni sul motore di ricerca più utilizzato al mondo

Rientrare tra le prime posizioni dei risultati di ricerca, cioè fare posizionamento su Google con la SEO, è estremamente importante per qualsiasi attività. Google, infatti, è ormai il motore di ricerca più utilizzato al mondo e i suoi risultati di ricerca rappresentano il principale punto di riferimento per miliardi di utenti. Ipotizziamo che stiate cercando un ristorante indiano vicino a casa vostra. Molto probabilmente ciò che farete è cercare su Google la parola chiave “Ristorante Indiano Città y Zona x” e il motore di ricerca vi restituirà una serie di risultati ordinati per importanza e rilevanza. I risultati vengono ordinati con un criterio, ovvero con il desiderio di offrire all’utente la migliore esperienza possibile. Proprio per questa ragione l’utente tende a fidarsi dei risultati restituiti da Google e a cliccare soprattutto sui primi risultati di ricerca, trascurando i successivi.

Questa è la motivazione principale per cui il posizionamento su Google rappresenta un vantaggio non indifferente per qualsiasi attività, sia essa un privato o un’azienda, un libero professionista o una multinazionale. Fare posizionamento SEO su Google, infatti, equivale, più o meno, ad essere posizionati in una grande vetrina che ci permette di essere più visibili per i nostri clienti, aumentando, così, le nostre possibilità di guadagno. Già ma come fare?

Se il tuo sito internet è online, ma non riesce a collezionare un numero accettabile di visite quotidiane, allora significa che forse dovresti ricorrere alla SEO. Questa sigla sta per Search Engine Optimization e sta per ottimizzazione per i motori di ricerca. La sigla SEO, dunque, fa riferimento ad una branca che raccoglie le varie operazioni da mettere in pratica per migliorare il posizionamento di un sito web, con il fine di farlo arrivare, per l’appunto, primo su Google con il posizionamento SEO.

Per fare posizionamento su Google, dunque, hai davanti a te due ipotesi principali. La prima è quella di affidarti ad un esperto che metta in pratica per te tutte le operazioni necessarie a migliorare il posizionamento del tuo sito web, come Filippo Jatta di Jfactor.it. Questa possibilità ha sicuramente il vantaggio di garantirvi un risultato abbastanza sicuro e un risparmio di tempo (dato che non sarete voi in prima persona ad occuparvi del posizionamento del vostro sito web). Dall’altra parte, però, è doveroso considerare che affidarsi ad un esperto rappresenta comunque un investimento economico, che sarà certamente ripagato dal netto aumento delle vostre possibilità di guadagno, ma che non tutti possono permettersi.

La seconda ipotesi, invece, è quella di mettere voi stessi in pratica le così dette “tecniche SEO fai da te”. La SEO, infatti, è un arte e, in quanto tale, può essere appresa da chiunque con la dovuta attenzione, pazienza e dedizione. Sicuramente un corso di SEO online non vi renderà immediatamente bravi quanto un SEO professionista, ma vi assicuro che può migliorare esponenzialmente il vostro posizionamento e, di conseguenza, la vostra visibilità. Il vantaggio di questa seconda ipotesi, dunque, sta principalmente nel risparmio economico, sebbene sia necessario impiegare del tempo e molta pazienza.

Il mio consiglio, ad ogni modo, sia in un caso che nell’altro, è quello di valutare quale sia la soluzione migliore per la propria disponibilità economica o di tempo e di assicurarsi sempre che l’esperto SEO al quale ci si affida o il corso online che si decide acquistare siano realmente validi (condizione che si può verificare chiedendo al SEO di mostrarvi lavori precedentemente svolti per altri clienti). Una volta scelta la via che si ritiene migliore per sé non vi resta che scalare la classifica per arrivare ad essere ben posizionati su Google.

(ph: shutterstock)

[Contenuto commerciale]

Tags: