Verona, Salvini telefona a poliziotta: «solidarietà per il “maleducato”»

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha «chiamato una dirigente della polizia di Verona che ha avuto a che fare sabato scorso con un maleducato. Le forze dell’ordine devono essere rispettate e tutelate, neppure sfiorate». Lo ha detto ieri a Firenze dove si trovava per lanciare la campagna elettorale del candidato sindaco di centrodestra , riferendosi all’episodio avvenuto sabato scorso in occasione del Congresso mondiale delle famiglie, quando un manifestante ha provocato un gruppo di attivisti lgbt mostrando loro il sedere, per poi fare il saluto romano al grido “Salvini uno di noi“. Avvicinato dalla rappresentante delle forze dell’ordine in questione, l’uomo l’aveva affrontata a muso duro, prima di essere allontanato da alcuni uomini della Digos. (r.a.)

(Ph. Krsto Lazarevic / Twitter, fotogramma)

Tags: ,