«Insulti a poliziotti, prof padovana va allontanata da scuola»

«Ho scritto oggi alla dirigente dell’Istituto Alberti di Abano Terme per significarle l’attenzione che la Regione del Veneto pone nei confronti della buona reputazione delle nostre scuole, reputazione che risulta gravemente compromessa dalla docente fermata venerdì scorso a Padova dopo avere aggredito le Forze dell’Ordine impegnate per la sicurezza della Città». Lo comunica in una nota l’Assessore Regionale all’Istruzione del Veneto Elena Donazzan (in foto).

«Le verifiche su ciò che è successo sono in corso, azioni che spettano agli inquirenti e alle istituzioni scolastiche, non di certo alla Regione: anche l’Istituto infatti, in rispetto delle leggi, delle regole comportamentali e della necessità di tutelare una classe docente troppo spesso vittima di giudizi erronei, deve avere la possibilità di difendersi dalle conseguenze di un comportamento di un singolo completamente fuori dalle righe», aggiunge l’assessore.

«Se le accuse avanzate saranno confermate, la mia opinione è che questa insegnante debba essere allontanata dalla scuola come già accadde a Torino quando venne licenziata la docente che augurò la morte ai poliziotti e ai carabinieri presenti. Auspico che questa linea di rigore nella scuola non cambi: questo comportamento è stato diseducativo e irrispettoso del ruolo interpretato», conclude. (r.a.)

(Ph. Imagoeconomica)