Padova, sparò a ladro: procuratore chiede assoluzione

Il procuratore generale di Venezia Giancarlo Buonocore ha chiesto di rivedere l‘accusa di tentato omicidio nel processo d’appello a carico di Walter Onichini. Nel luglio del 2013, il commerciante di Legnaro (Padova) aveva sparato a un ladro che si era introdotto in casa sua, caricandolo poi nel baule dell’auto per poi abbandonarlo sul ciglio della strada ad alcuni chilometri di distanza.

Come riporta Cristina Genesin sul Mattino di oggi, per Buonocore, nella veste di pubblica accusa, il reato va riqualificato in “lesioni colpose“, mentre l’aggravante di averlo messo nel baule non sussiste e si profila come “sequestro di persona“. Inoltre, il bandito, già condannato a 3 anni e 10 mesi per la tentata rapina, viene considerato «inaffidabile e inattendibile». La decisione dei giudici della Corte d’appello è attesa per il prossimo 12 giugno.

(Ph. Imagoeconomica)

Tags: ,