Risparmiatori, commissione tecnica sulle domande di rimborso

Il ministro dell’Economia Giovanni Tria passa la palla al premier Giuseppe Conte sulla questione dei decreti attuativi per i rimborsi dei risparmiatori truffati dalle banche, tra cui le ex popolari venete. Oggi pomeriggio infatti ci sarà il consiglio dei ministri decisivo. Come riportano Marco Mobili e Gianni Trovati sul Sole24Ore di oggi, per evitare la bocciatura europea in caso di rimborsi diretti e allo stesso tempo accontentare la richiesta delle associazioni di risparmiatori di evitare il passaggio per un ente terzo, cioè l’Arbitrato Consob, la proposta del Mef è che i rimborsi siano avallati da una commissione tecnica, che analizzerà i casi dei risparmiatori danneggiati.

Questo passaggio serve per evitare il rischio di danni erariali per i funzionari dell’Economia, che finora ostacolava il varo dei decreti. E per “accontentare” le regole europee che impongono un giudizio sulle frodi prima di poter erogare fondi pubblici ai danneggiati, essendo vietato l’aiuto di Stato. Tra i commissari dovrebbero esserci magistrati, avvocati dello Stato ed ex funzionari di Consob e Bankitalia. (t.d.b.)

(ph: Imagoeconomica)

Tags: ,