Europee, Di Maio: «Lega alleata con chi nega Olocausto»

Luigi Di Maio ha risposto alle domande dei giornalisti a margine di un incontro alla Camera di Commercio di Milano che chiedevano cosa ne pensasse delle alleanze della Lega alle Europee. «Mi preoccupa questa deriva di ultradestra a livello europeo con forze politiche che faranno parte del gruppo politico con cui si alleerà la Lega, che addirittura in alcuni casi negano l’Olocausto e che sono usciti dall’Europarlamento quando si commemorava l’Olocausto».

Il leader del Movimento 5 Stelle ha spiegato che «è mio dovere come capo politico dire che queste cose non mi appartengono. Noi creeremo un gruppo unico e indipendente al Parlamento europeo con altri movimenti civici come il nostro e non staremo con questa ultradestra. Tra noi e la Lega ci sono molte diversità e quando vengono fuori vanno raccontate agli italiani. Quando invece si tratta di parlare di fatti concreti e di aiutare la famiglia, le parole hanno un valore».

Di Maio ha infine ribadito che «con la Lega e con Matteo Salvini lavoro benissimo sui fatti concreti. Mi preoccupa invece quello che è successo a Verona con farneticazioni per cui per difendere la famiglia e che si fanno pochi figli in Italia si dice che si deve abolire legge sull’aborto o chiudere la donna in casa. Dire che la donna deve stare chiusa in casa per fare più figli è culturalmente devastante». (a.mat.)

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)