Rifiuti pericolosi in azienda nel Vicentino: sequestrate aree contaminate

La Guardia di Finanza di Vicenza, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, ha sequestrato due aree di 106.000 e 50.000 mq. circa di proprietà di un’azienda di Montecchio Precalcino dove sono stati trovati dei rifiuti pericolosi. Il reato contestato è attività di gestione di rifiuti non autorizzata e inquinamento ambientale. In particolare le indagini hanno portato alla luce contaminazioni da idrocarburi e mercurio in una zona mentre nell’altra sono stati trovati metalli pesanti (cromo, nichel, piombo, cadmio e zinco), idrocarburi totali ed idrocarburi policiclici ed aromatici sopra la soglia di tolleranza.

Al momento, per i fatti rilevati risultano sottoposti ad indagini l’amministratore delegato con deleghe ambientali pro-tempore e l’attuale amministratore dell’azienda interessata. Il sequestro preventivo si è reso necessario per fronteggiare il pericolo di aggravamento e di protrazione delle conseguenze del reato. Verranno immediatamente eseguiti altri accertamenti che permetteranno di accertare da quanto tempo e come quei rifiuti siano finiti li e far così partire le conseguenti attività di bonifica. (a.mat.)

Fonte: Adnkronos

(ph: shutterstock)