Vicenza, Centro studi Palladio: scienziato Faggin nuovo consigliere

Lo scienziato Federico Faggin (in foto) è entrato nel consiglio di amministrazione del Cisa di Vicenza, il Centro internazionale di studi di architettura Andrea Palladio. «È un vero onore avere nel cda del Cisa, prestigioso centro di ricerca sulla storia dell’architettura della nostra città, una personalità di prestigio come Federico Faggin – ha dichiarato in una nota il sindaco Francesco Rucco -. Del resto la vocazione del Cisa è proprio quella di mettere a disposizione il proprio patrimonio a studiosi di fama internazionale. Pertanto risulta estremamente interessante avere nel cda un componente conosciuto in tutto il mondo che saprà, da un lato, portare un valore aggiunto all’interno della Fondazione, dall’altro, certamente diffondere oltreoceano la fama del Centro studi e naturalmente del “nostro” Andrea Palladio. Per questo lo ringrazio per la disponibilità e l’impegno nel dedicare il suo tempo all’importante istituzione cittadina che gestisce il Palladio Museum, che consente di approfondire la conoscenza delle opere realizzate dal genio di Palladio».

Faggin, nato a Vicenza nel 1941, è noto per avere realizzato nel 1974 quello che ufficialmente è conosciuto come il primo microprocessore della storia, l’Intel 4004, nonché innovative interfacce basate sulla combinazione di sistemi sensoriali umani e tecnologici, tra cui il touchpad, accessorio presente praticamente su ogni computer portatile commercializzato. Dopo aver studiato all’Istituto Rossi di Vicenza ed essersi laureato in fisica a Padova, ha iniziato la sua carriera lavorativa all’Olivetti per poi trasferisti negli Stati Uniti, nella Silicon Valley. Negli anni, fonda nuove aziende e prosegue gli approfondimenti nel settore della tecnologia informatica. (t.d.b.)

(ph: Imagoeconomica)

Tags: ,