Area Schengen, Commissario Ue: «stop controlli alle frontiere interne»

Stop ai controlli alle frontiere interne dei Paesi membri dell’Area Schengen. Lo chiede il Commissario europeo per le migrazioni Dimitris AvramapoulosGermania, Austria, Danimarca, Francia e Norvegia. In qualità di Commissario responsabile per lo spazio Schengen, ha dichiarato di non essere disposto a concedere nuove autorizzazioni. «Non possiamo continuare così», ha detto l’ex sindaco di Atene in una conferenza a Washington. «Lo spazio Schengen deve tornare alle normali operazioni». Per Avramopouos,  credere che i controlli alle frontiere possano garantire maggiore sicurezza è «un approccio molto ingenuo».

Alla fine del 2018, Germania e Austria hanno nuovamente prolungato i loro controlli, che scadranno a maggio 2019. Anche la Danimarca, la Norvegia e la Francia hanno parzialmente reintrodotto i controlli alle frontiere con altri paesi dell’Unione europea. I cinque Stati avevano le loro ragioni, «ma queste motivazioni non esistono più», conclude Avramapoulos, e «la politica europea sui rifugiati sta funzionando. Il numero di attraversamenti illegali delle frontiere è stato riportato a livelli normali dopo la crisi dei rifugiati». (r.a.)

Fonte: Adnkronos

(Ph. Mike Dotta / Shuttertock)

Tags: