Zambia, infermiera confessa: «ho scambiato in culla 5mila bebè»

Almeno 5mila bambini scambiati nelle culle. È la scioccante rivelazione di Elizabeth Mwewa, infermiera del reparto Maternità dell’University Teaching Hospital di Lusaka, in Zambia. Lo Zambian Observer riporta la testimonianza della donna che, essendo malata di cancro, avrebbe deciso di raccontare il suo segreto: «voglio rendere conto dei miei peccati». L’infermiera racconta di aver scambiato per 12 anni i neonati «per divertimento». Ora però, si sarebbe resa conto di aver «peccato contro Dio», sperando in un perdono suo, così come di tutti gli zambiani per il male causato. «Ho provocato il divorzio di alcune coppie che, sebbene fossero fedeli, hanno pensato a un tradimento dopo il test del DNA. Ho fatto allattare a molte madri figli non loro».

La donna ha quindi invitato tutti i bambini nati nell’ospedale di Lusaka tra il 1983 e il 1995 a verificare la propria identità attraverso test del DNA. «Se tutti i vostri fratelli e sorelle hanno la pelle molto scura e voi ce l’avete più chiara, è probabile che vi abbia scambiato io, e mi dispiace molto per questo». Le indagini preliminari condotte dalle autorità locali, tuttavia, metterebbero in dubbio il racconto della donna: all’University Teaching Hospital di Lusaka non risulta aver mai lavorato. Il portavoce del Consiglio nazionale degli infermieri dello Zambia, Thom Yung’ana, ha invitato a non creare allarmismo, fino a quando le indagini non saranno concluse.  (r.a.)

(Ph. Shutterstock)

Tags: