Brescia, bimba di 3 anni violentata: in manette 22enne

Orrore a Brescia dove una bambina di soli 3 anni è stata violentata da un 22enne. Si tratta di un immigrato nigeriano irregolare che nega la sua responsabilità, amico del cugino del padre della vittima. È stato proprio il padre della bimba a denunciare la violenza sessuale, purtroppo confermata dai medici. Ora l’aguzzino si trova in carcere mentre la bimba è tornata a casa con i genitori. Non si sono fatte attendere le reazioni politiche. «Varrebbe la pena ripensare alle posizioni sulla castrazione chimica proposta in Parlamento» ha detto l’europarlamentare leghista Angelo Ciocca. (t.d.b.)

(Fonte: Libero)

Tags: