Decreto salva-sbancati non arriva, risparmiatori in piazza

Secondo fonti dell’Adnkronos i risparmiatori truffati sarebbero pronti a scendere in piazza a Roma prima di Pasqua a protestare per l’ennesimo stop alle norme che avvierebbero i rimborsi. Lunedì scorso c’è stato l’incontro tra il premier Giuseppe Conte, il ministro dell’Economia Giovanni Tria e 17 associazioni a Palazzo Chigi. La riunione si era conclusa con tutte le associazioni dei risparmiatori d’accordo tranne Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza di Luigi Ugone e il Coordinamento don Torta di Andrea Arman che prima di dare il loro via libera volevano vedere nero su bianco tutte le modifiche.

Nonostante il parere negativo delle due associazioni, la situazione sembrava comunque arrivata a una conclusione. Ma, nelle ore successive all’incontro era emersa la volontà, da parte dell’esecutivo soprattutto sul fronte M5S, di licenziare le norme solamente davanti al via libera alla proposta da parte di tutte le associazioni all’unanimità bloccando così nuovamente la situazione. La decisione di scendere in piazza per protestare verrà ufficializzata domani nel corso di un’assemblea dei risparmiatori ad Arezzo. (a.mat.)

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)