Wikileaks, Assange arrestato a Londra per «reati informatici»

Il fondatore di Wikileaks Julian Assange è stato espulso dall’ambasciata dell’Ecuador dove aveva trovato riparo e arrestato dagli agenti di Scotland Yard a Londra. La conferma dell’arresto è arrivata anche dal primo cittadino londinese Sajid Javid. Ora Assange verrà processato in Inghilterra. Secondo Wikileaks Assange non è uscito dall’ambasciata dell’Ecuador, la quale ha fatto entrare la polizia londinese per arrestare il giornalista australiano. Londra conferma che gli Stati Uniti hanno chiesto l’estradizione di Assange per «reati informatici»(t.d.b.)

(Fonte: Adnkronos)

(ph: Cancelleria ambasciata Ecuador)

Tags: