Stallo rimborsi banche, scontro tra associazioni: una denuncia

Lo stallo nella firma dei decreti attuativi del fondo per il ristoro dei risparmiatori danneggiati dai crac bancari, tra cui quelli delle ex popolari venete, crea tensione tra le associazioni. Come riporta Giorgio Barbieri su La Tribuna di oggi a pagina 25, L’avvocato Matteo Moschini (il terzo a sinistra nella foto) del “Movimento difesa del Cittadino del Veneto” attacca le associazioni contrarie alla proposta di Conte e Tria, cioè “Noi che credevamo in BpVi e Coordinamento don Torta”.«Non è possibile tenere bloccata la legge con la quale sarebbero risarciti migliaia di risparmiatori truffati dalle banche in default solo perché i rappresentanti di due associazioni, che rappresentano sì e no lo 0,4% del totale, hanno votato contro la proposta mentre le altre 17 si sono espresse in senso favorevole» spiega Moschin, che sottolinea anche che famiglie e risparmiatori aspettano da anni e che nessuno, prima dell’incontro tra i rappresentanti delle associazioni e del governo, aveva mai detto, come invece ha fatto poi Di Maio, che fosse necessaria l’unanimità. Moschini denuncia inoltre di essere stato minacciato da un membro dell’associazione “Don Torta” contro cui sporgerà denuncia(t.d.b.) 

(ph: Facebook – Matteo Moschini)