Agsm Verona, confermato: con Aim e A2a verso Ascopiave

Il nuovo Consiglio di amministrazione di Agsm ha dato il via libera all’offerta non vincolante da parte della multiutility veronese, insieme ad Aim Vicenza e A2A Milano e Brescia, per l’acquisizione dei rami vendita energia e gas e delle reti di Ascopiave Treviso. Quattro i voti favorevoli: il presidente Daniele Finocchiaro, il vicepresidente Mirco Caliarie e i consiglieri Francesca Vanzo e Maurizio Giletto. Contraria la consigliera Stefania Sartori.

Come riporta Enrico Santi su L’Arena di oggi, il sindaco Federico Sboarina ha precisato che «essendo un’offerta non vincolante si fa sempre tempo a fermarsi». E aggiunge: «sui progetti di aggregazione, infatti, non c’è ancora nulla di definitivo. Le condizioni per procedere, oltre alla crescita dell’azienda, sono il radicamento sul territorio e la salvaguardia dei posti di lavoro». L’offerta definitiva dovrà avvenire entro il 15 luglio. (r.a.)

(Ph. Imagoeconomica)