Liguria, aereo scarica 80 tonnellate di cherosene su santuario cetacei

Un aereo Alitalia, decollato ieri da Milano Malpensa e diretto a Tokyo, ha dovuto fare rientro nello scalo lombardo per motivi precauzionali. Prima di atterrare, il velivolo è stato costretto ad eseguire una manovra di alleggerimento del carburante al largo di Genova nel Mar Ligure. L’operazione di fuel dumping, è stata effettuata in una zona stabilita in coordinamento con Enav, all’altezza del cosiddetto santuario dei cetacei. Secondo le prime stime, in mare sarebbero finite circa 80 tonnellate di cherosene. Lo scarico è avvenuto a un’altezza di 16mila piedi (oltre il doppio della quota minima prevista dalle norme internazionali) e il carburante si è nebulizzato in aria.

Dai risultati dei sorvoli effettuati in mattinata dalla Capitaneria di porto di Genova, non sarebbero presenti chiazze di carburante, anche se sono state rilevate iridescenze che non si sa se siano imputabili all’accaduto. «In merito alla notizia del carburante scaricato nel Mar Ligure da un aereo – ha spiegato il governatore della Liguria Giovanni Toti – ho contattato prontamente il direttore marittimo, l’ammiraglio Nicola Carlone, per avere maggiori informazioni. Al momento non c’è evidenza di inquinamento, i mezzi della Capitaneria di Porto stanno effettuando una ricognizione aerea per accertare eventuali criticità». (r.a.)

Fonte: Adnkronos

(Ph. Shutterstock)

 

Tags: