Notre-Dame, deputati inglesi: «anche Westminster a rischio»

Dopo l’incendio che ha colpito Notre Dame arriva l’allarme dai parlamentari britannici: il Palazzo di Westminster potrebbe subire la stessa sorte. «Alcune sue parti sono antiche come la cattedrale di Parigi e dobbiamo assicurarci che ogni misura antincendio sia stata presa mentre il grosso dei lavori va avanti. Abbiamo già avuto abbastanza avvertimenti», si legge in un tweet del deputato laburista Chris Bryant.

Anna Turley, deputata laburista, ha twittato: «ci penso in continuazione, con il passare degli anni cresce il rischio di un incendio catastrofico». Il politico David Lidington ha detto ad un giornale locale: «diverse volte lo scorso anno pezzi di intonaco sono caduti dagli edifici. Siamo stati fortunati che nessuno si sia fatto male seriamente. Peggio ancora, i sistemi elettrici, idraulici, di riscaldamento e quello fognario sono ben oltre la loro durata e si trovano in uno stato pietoso». Recentemente una perdita di acqua dal tetto ha costretto la Camera dei Comuni a sospendere una seduta. «Gli operai ci hanno messo una toppa, ma l’incidente ha sottolineato la necessità che il Parlamento porti avanti i piani di un grande restauro del Palazzo di Westminster”, ha detto ancora Lidington.

Gran parte del Palazzo di Westminster, con le sue 1.100 stanze, risale alla metà dell’800, ma alcuni edifici sono vecchi di 900 anni. Intorno al 2025 dovrebbe iniziare un vasto programma di restauro del complesso e i deputati hanno già concordato sulla necessità di evacuare gli edifici durante i lavori. Nel 2017 un rapporto della commissione presieduta da Bryant ha rilevato l’esistenza di «un sostanziale e crescente rischio di un singolo evento catastrofico, come un grande incendio, o di una successione di guasti nei sistemi essenziali, che impedirebbero al Parlamento di continuare ad occupare il Palazzo». (a.mat.)

Fonte: Adnkronos

(ph: shutterstock)

Tags: