Juve fuori da Champions, crolla in Borsa: bruciati 500 milioni

Dopo la sconfitta di ieri sera della Juventus contro l’Ajax e la conseguente eliminazione dalla Champions League, questa mattina il titolo in Borsa è letteralmente crollato arrivando, in via teorica essendo sospeso, a -25% e bruciando nel complesso 500 milioni di capitalizzazione scendendo da 1,7 miliardi a 1,3 miliardi di euro.

Se ieri il titolo aveva chiuso a 1,687 euro, alle 14 di oggi la quotazione si aggira intorno 1,435 euro, con una perdita di
circa il 15%. Nonostante il crollo, le performance del titolo sul medio e lungo periodo non sono negative: mantiene ancora un +20% di guadagno a sei mesi e un +124% a un anno. Con l’uscita di scena dalla competizione più prestigiosa, dalle casse della società verranno a mancare circa 93 milioni di introiti previsti. (a.mat.)

Fonte: Adnkronos

(ph: shutterstock)

Tags: