“Anfiteatro Berico”, Arcugnano chiede danni per mezzo milione

Un ulteriore tassello si aggiunge alla vicenda dell'”Anfiteatro berico-Porto degli angeli” sui colli Berici, ad Arcugnano. Come riporta Diego Neri sul Giornale di Vicenza di oggi, il pubblico ministero Angelo Parisi ha infatti chiesto tre anni e due mesi di reclusione per Franco Malosso, curatore della struttura sequestrata che secondo l’accusa è una costruzione recente spacciata per reperto antico.

Da parte del Comune di Arcugnano, costituitosi parte civile, è stato chiesto anche il pagamento di 560 mila euro per i danni all’ambiente causati dai lavori. Le accuse rivolte a Malosso “von Rosenfranz” sono di abuso edilizio, contraffazione di opere d’arte e mancata autorizzazione per la realizzazione di manufatti. La difesa invece chiede l’assoluzione piena, in quanto non si tratterebbe di abusi e comunque non sarebbe Malosso il responsabile. La sentenza è attesa per metà maggio. (t.d.b.)

(ph: Vvox)