“Inps per la Famiglia”, Fantinati (M5S): «danno d’immagine»

Il sottosegretario alla Pubblica amministrazione, il veronese Mattia Fantinati (M5S)  interviene sulla sua pagina Facebook su un argomento che ha tenuto banco nelle ultime ore soprattutto sui social. «Riguardo alla pagina “Inps per la Famiglia” ho poche e semplici parole da dire in qualità di sottosegretario alla Pubblica amministrazione. Da quando ho ricevuto l’incarico dal presidente Giuseppe Conte, mi sto battendo per rendere la burocrazia più semplice e vicina ai cittadini. Se per un cittadino è più facile farsi una foto con le orecchie da coniglio che ottenere le credenziali per lo Spid,  – aggiunge – vuol dire che stiamo sbagliando noi nel non rendere la cosa altrettanto facile ed immediata, non il cittadino. Al di là di questo, ritengo che il tipo di comunicazione utilizzata su quella pagina sia la cosa più distante da qualsiasi canone di rapporto col pubblico che un ente dovrebbe necessariamente avere».

«Il fatto di rappresentare l’Inps in un contesto come Facebook non permette in alcun modo di comportarsi come se si trattasse di un gioco tra amici – aggiunge Fantinati – e, cosa altrettanto importante, non consente di lasciar trapelare pareri personali su azioni del governo attuale o di quelli passati. Le persone vanno rispettate sempre e comunque, online e agli sportelli. Chi ha usato quella pagina come se fosse il proprio profilo ne risponderà nelle sedi opportune per aver arrecato un danno all’immagine dell’Inps». (t.d.b.)

(ph: Imagoeconomica)