Strangola il figlio di 2 anni in preda a raptus, donna arrestata

Una donna di Atina, residente a Piedimonte San Germano (Frosinone), è stata arrestata a Cassino dai carabinieri per l’omicidio del figlio di due anni e mezzo. Secondo la donna, il bambino era stato investito ieri pomeriggio, alle 16.30. Una pattuglia dei carabinieri di Piedimonte era intervenuta sul posto con personale del 118 che aveva cercato di rianimare il piccolo, Gabriel, constatandone poco dopo il decesso. Gli accertamenti effettuati hanno permesso di acclarare che la morte del bimbo non era riconducibile a un investimento e alla successiva fuga dell’auto, come riferito dalla madre.

Ad ucciderlo poco prima è stata in realtà la stessa donna, presa da un raptus durante una passeggiata. La donna avrebbe perso il controllo in seguito ad una banale richiesta del figlio di tornare dalla nonna. Lo ha soffocato stringendogli il collo e chiudendogli la bocca, causandone la morte per asfissia. La salma del piccolo è stata condotta presso la camera mortuaria dell’ospedale di Cassino, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre la donna al termine delle formalità di rito sarà portata al carcere di Roma-Rebibbia. (r.a.)

Fonte: Adnkronos

(Ph. Shutterstock)

Tags: