Scuola, maxi-concorso: servono 65 mila insegnanti

Il ministero dell’Istruzione cerca 65 mila nuovi insegnanti e ha dato il via libera al maxi-concorso. Come riporta Masimiliano D’Attoni Jasèn sul Corriere le selezioni verranno divise in due gruppi a seconda che ci si voglia inserire alle elementari o alle medie e superiori. Il numero così elevato è dovuto ai pensionamenti di Quota 100. Abolito il triennio formativo della “buona scuola” di Renzi, le graduatorie saranno regionali. Il bando dovrebbe uscire a luglio e le prove inizieranno in autunno in modo che i primi nuovi insegnanti potranno entrare in servizio a settembre 2020. (t.d.b.)