25 Aprile, Rucco festeggia: «ha ragione Di Maio. Ma anche Salvini»

«Personalmente penso sia un’occasione per stare in piazza uniti e riflettere per evitare di commettere gli errori del passato». Il sindaco di Vicenza, Francesco Rucco, interviene nella polemica tra Lega e M5S sulla festa della Liberazione. Una ricorrenza che  – sul Giornale di Vicenza di oggi – ricorda avere «sempre onorato, sin dai tempi in cui ero presidente di circoscrizione, nei primi anni Duemila, festeggiandola con gli alpini».

«Penso a quello che è successo durante le due guerre e in particolare tra la prima e la seconda in cui c’era un’oggettiva restrizione della libertà che oggi le nuove generazioni hanno la fortuna di non vedere compromessa. Ebbene, vivere con una libertà limitata è qualcosa che non deve più accadere, quindi bisogna lavorare sui giovani affinché certi fatti non si ripetano più».

Per questo, il primo cittadino berico si dice «d’accordo con Di Maio secondo il quale il 25 aprile è una festa nazionale della Repubblica italiana, allo stesso modo del 2 giugno». Ma Rucco dà anche ragione a Salvini, che si è detto disinteressato al “derby tra fascisti e comunisti“. «Va superata questa contrapposizione, a prescindere dell’appartenenza di ciascuno».

Tags: ,