Farmaci: complice di abuso oppioidi, grossista paga 20 mln a governo Usa

Roma, 24 apr. (AdnKronos Salute) – Rochester Drug Cooperative (Rdc), uno dei più grandi grossisti di farmaci degli Stati Uniti, ha accettato di pagare al governo federale 20 milioni di dollari per chiudere contenziosi civili e penali intentati con l’accusa di aver contribuito ad alimentare l’epidemia di abuso di oppioidi.
Il distributore farmaceutico di New York, il suo ex amministratore delegato Laurence Doud III e l’ex capo della compliance William Pietruszewski sono stati accusati dall’ufficio del procuratore degli Stati Uniti a Manhattan di aver distribuito illegalmente ossicodone e fentanil, riporta la Cnbc, in particolare non segnalando circa 2 mila ordini sospetti alla Drug Enforcement Administration (Dea).
La società ha dichiarato che pagherà la multa al governo federale per un periodo di 5 anni. Come parte dell’accordo, l’azienda sarà monitorata per 3 anni anni da un esperto esterno che riferirà regolarmente alla Dea. Rdc ha incaricato intanto un nuovo team manageriale di lavorare per apportare modifiche significative incentrate sulla conformità. “Abbiamo commesso degli errori”, ha ammesso in una nota il portavoce Jeff Eller. “Rdc comprende che questi errori, commessi dall’ex management, hanno avuto gravi conseguenze”.
Rochester è il sesto principale grossista farmaceutico del Paese. Distribuisce medicinali a negozi di assistenza sanitaria in 10 Stati del nord-est, tra cui Connecticut, Maine, Massachusetts, New Hampshire, New Jersey, New York, Ohio, Pennsylvania, Rhode Island e Vermont.
L’epidemia di abuso e overdose da antidolorifici negli Stati Uniti è diventata un importante punto di discussione politica e l’amministrazione Trump ha promesso di reprimere il fenomeno. Più di 130 persone muoiono ogni giorno a causa di un sovradosaggio di oppioidi, secondo i Cdc, e circa 218.000 persone hanno perso la vita per questo motivo dal 1999 al 2017.
La notizia della condanna di Rdc arriva appena 5 giorni dopo l’accusa da parte di procuratori federali contro 60 medici, farmacisti e altri professionisti in 5 Stati Usa, che avrebbero concorso nella prescrizione illegale di oltre 32 milioni di pillole contro il dolore.

Tags: , ,