25 Aprile, Anpi a Venezia: «Salvini indegno dell’incarico»

Dure critiche dell’Anpi al vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini, che ieri si è rifiutato di celebrare la festa della Liberazione dal nazifascismo. L’attacco è arrivato dal palco allestito al ghetto di Venezia, per bocca di Carlo Smuraglia (in foto), presidente emerito dell’Associazione dei partigiani. Salvini – ha detto senza nominarlo – «non è in piazza perché deve combattere la mafia, ma la verità è che va a combattere la mafia pur di non essere in piazza».

Come riporta Giacomo Costa sul Corriere del Veneto – edizione Venezia di oggi, Smuraglia ha aggiunto: «se poi quello stesso ministro definisce la Liberazione “un derby“, allora c’è davvero da pensare male: se è consapevole di quello che dice, allora è indegno di ricoprire il suo incarico, perché la nostra Costituzione ci identifica come una Repubblica democratica, quindi antifascista, in quanto il fascismo è stato il contrario della democrazia».

(Ph. Imagoeconomica)