Abusi al Provolo, altri due arresti in Argentina

Dopo il mandato di cattura internazionale con richiesta di estradizione scattato tra martedì e mercoledì a carico del prete veronese don Eliseo Pirmati, ieri le autorità argentine hanno emesso altre due richieste di arresto per le presunte violenze avvenute alla succursale di La Plata dell’Istituto per sordomuti Provolo.

Si tratta del veronese don Nicola Corradi, già agli arresti domiciliari da fine 2016 per presunti abusi nella succursale di Lujàn, vicino a Mendoza, e di un impiegato laico. Come riporta il Corriere di Verona di oggi, anche loro si sarebbero macchiati di violenze sessuali su giovani sordomuti.

(Ph. Shutterstock)