1000 Miglia Warm Up USA, presentata la seconda edizione

Si è tenuta ieri presso l’Ambasciata d’Italia a Washington DC, la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione del 1000 Miglia Warm Up USA: quattro giorni di guida e prove cronometrate con l’intento di coinvolgere i partecipanti in un’esperienza sportiva e avvincente in pieno «spirito 1000 Miglia». L’evento, in programma da mercoledì 23 a sabato 26 ottobre, è riservato a un numero massimo di 40 vetture storiche in possesso dei requisiti di eleggibilità per la 1000 Miglia e a un ristretto numero di Supercar.

Ai principianti delle gare di regolarità sarà offerta la possibilità di aggiungere una giornata di vero e proprio Warm Up: martedì 22 ottobre, infatti, sarà una giornata di training dedicata a coloro che, digiuni di 1000 Miglia, potranno avere una panoramica delle regole e delle attività che caratterizzano la partecipazione alla «corsa più bella del mondo».

Nelle quattro giornate, le auto partecipanti percorreranno oltre 800 miglia attraverso alcune tra le più suggestive e iconiche zone della Virginia, della Pennsylvania e del Maryland per poi giungere nel cuore di Washington DC: grazie alla squisita disponibilità dell’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Armando Varricchio, l’evento vedrà il suo epilogo su suolo italiano con la cerimonia di premiazione ospitata nella prestigiosa Residenza Villa Firenze di Rock Creek Park.

«Nell’ottobre scorso 1000 Miglia ha lanciato la prima edizione della Warm Up USA. Allora – ha ricordato l’Ambasciatore, insieme al Presidente Gussalli Beretta – avviammo un percorso. Oggi consolidiamo questa tradizione che si iscrive nel tessuto sportivo e culturale dell’Italia che da secoli fa della bellezza, dello stile, della creatività e della passione per la vita uno dei suoi tratti caratteristici. Sono certo che come per il 2018, l’edizione 2019 sarà un successo e contribuirà a consolidare un’immagine prestigiosa del nostro Paese negli USA».

«Lo sviluppo internazionale del nostro brand – ha dichiarato Franco Gussalli Beretta, Presidente di 1000 Miglia Srl – non può prescindere dal coinvolgimento degli Stati Uniti, uno dei primi e più importanti Paesi al mondo per presenza di automobili dal grande valore storico ed è un grande onore, per la 1000 Miglia e per me che la rappresento, essere qui a fianco dell’Ambasciatore Varricchio a conferma dell’inscindibile legame tra la 1000 Miglia e l’Italia e a presentare la seconda edizione del 1000 Miglia Warm Up USA. Ci auguriamo di poter coinvolgere gli equipaggi partecipanti e il pubblico di appassionati in una settimana di training e avvicinamento a tutte le norme, le particolarità e le emozioni che potranno poi vivere quando parteciperanno alla 1000 Miglia che si svolge ogni anno in Italia a maggio. Vorrei infine ringraziare Chopard e Alfa Romeo, che da molti anni sono al nostro fianco e che hanno scelto di supportarci anche in questo progetto».

Tags: