Investimenti sanità, Zaia: «soldi nostri. E con autonomia andrà meglio»

«51,5 milioni di virtuosità». Così il governatore del Veneto, Luca Zaia, definisce il maxi finanziamento per la sanità deciso dalla Giunta regionale con due delibere per investimenti in strumentazioni e materiali e la realizzazione dei Piani Antincendio nelle Ulss, nelle Aziende Ospedaliere e nell’Istituto Oncologico Veneto. «Sono soldi nostri, cioè dei veneti – sottolinea Zaia – che reinvestiamo per le loro cure e le strutture che le erogano. Una dimostrazione di efficienza nella spesa che avviene a prescindere dall’autonomia, che potrà solo migliorarla».

«La sanità di serie A e di serie B esiste oggi – aggiunge il governatore -. L’autonomia curerà questa situazione, altro che affossare chi è in difficoltà». Dei 39 progetti finanziati, 17 superano il milione di euro di importo, con le punte di 11 milioni 462 mila euro all’Ulss 9 Scaligera per l’acquisto di sistemi analitici completi per l’effettuazione degli esami di laboratorio; e di 7 milioni 168 mila euro per il Piano Antincendio dell’Ulss 8 Berica. (r.a.)

(Ph. Imagoeconomica)

Tags: