Autonomia, Zaia: «se salta, addio contratto Lega-M5S»

Il presidente del Veneto Luca Zaia, parlando dell’autonomia al Corriere della Sera, ha dichiarato: «se saltasse verrebbe meno uno dei pilastri fondamentali del contratto di governo firmato da Lega e M5S. E chiunque può immaginare le conseguenze…».

«Qui siamo in presenza di un progetto che è stato voluto da milioni di cittadini attraverso i referendum popolari, validato dalla Corte costituzionale (e tra i giudici c’era un certo Sergio Mattarella), inserito nel contratto di governo e supportato da un comitato scientifico di altissimo livello. Che altro c’è da discutere?», si chiede Zaia che conclude: «a quest’ora dovrebbe essere tutto più che chiaro. L’iter è iniziato nel 2017. A meno che si sia deciso di cambiare idea… Tutto può essere, ma deve essere chiaro che così si tradisce la volontà dei cittadini, non di Zaia o Salvini. E ciò sarebbe tanto più grave per chi, richiamandosi a Rousseau, vuole che il popolo sia protagonista del suo destino. Rischiano di fare il contrario». (a.mat.)

(ph: shutterstock)

Tags: ,