Migranti, armatore Mar Jonio: «denunciamo Salvini»

Alessandro Metz, armatore sociale della Mar Jonio, ha annuncia di aver «presentato alla procura di Roma una
querela rispetto alla direttiva ministeriale. In cui alcune dichiarazioni, come l’accusa di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, sono una diffamazione vera e propria che va denunciata in forma pubblica. Matteo Salvini vada a fondo per determinare se la direttiva è vera, altrimenti ne risponda».

Il riferimento è alla direttiva ministeriale emanata il 15 aprile e firmata dal ministro dell’Interno che ribadisce alle Ong, e in particolare alla Mar Jonio, l’off limits dei porti italiani e ai migranti il divieto di accesso ai confini italiani. «Mai ci sottrarremo alle normativa di salvataggio – sottolinea Metz -. Salvare persone in fuga dalla guerra o a rischio annegamento sono normative internazionali che rispettiamo. Salvare vite umane è nostra responsabilità».

Sulla questione è intervenuta anche Alessandra Sciurba, portavoce di Mediterranea Saving Humans, annunciando che la nave Mar Jonio è salpata dal porto di Marsala per continuare la sua attività di salvataggio in mare. «Il governo italiano anziché salvare le persone fa la guerra alle navi Ong. Ma non ci hanno fermati: la Mar Jonio è appena salpata da Marsala per salvare le persone in difficoltà. Non è una scelta, ma un obbligo, svolgiamo la nostra missione». (a.mat.)

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)

Tags: