Tabacco: oncologo Tirelli, ‘bene ok Fda a Iqos, dato molto importante’

Roma, 2 mag. (AdnKronos) – Dopo due anni di rigorose valutazioni sulla documentazione presentata da Philip Morris International, la Fda ha autorizzato la vendita negli Usa di Iqos, un prodotto che scalda il tabacco, rilasciando circa il 90 – 95% in meno di sostanze chimiche tossiche rispetto alle sigarette tradizionali. La commercializzazione di Iqos, secondo quanto riporta l’agenzia Usa, è stata autorizzata per la protezione della salute pubblica. A commentare la decisione è intervenuto il Prof. Umberto Tirelli, oncologo, visiting scientist Istituto Nazionale Tumori di Aviano e direttore del Tirelli Medical Group di Pordenone.
“Questo è un dato molto importante per il nostro Ministero della Salute e per gli altri ministeri europei, – sostiene Tirelli – perché dopo accurate valutazioni scientifiche sulla base della documentazione presentata da Philip Morris da parte della Fda, questa ha evidenziato inferiori e più bassi livelli di sostanze tossiche, anche cancerogene, rispetto alle sigarette tradizionali. Questo risponde alla logica del principio di riduzione del danno. Nostro dovere di oncologi continua ad essere quello di far smettere o non iniziare a fumare, ma qualora non si riuscisse o non si volesse smettere bisogna dire che esistono alternative come Iqos, in linea con quanto detto dalla Fda”.
Giusta anche l’attenzione che la Fda, di comune accordo con Philip Morris International, ha posto sulla questione dei minori, tutelati grazie a stringenti regole sulla commercializzazione del prodotto. “Resta l’obiettivo primario – conclude Tirelli – che è quello di ridurre le malattie e le morti dovute al fumo. Il concetto della riduzione del danno sostanzialmente approvato dalla Fda con questa decisione ci aiuterà a ridurre il numero di morti associati al fumo delle sigarette tradizionali”.

Tags: , ,