Viterbo, titolare jeanseria ucciso a sprangate

Grave fatto di cronaca a Viterbo dove il 74enne Norberto Fedeli, titolare di una jeanseria molto nota nella zona perché è stato uno dei primi negozi di quel tipo di abbigliamento ad aprire, è stato massacrato a colpi di spranga nel suo negozio. A trovare il corpo senza vita e immerso in un lago di sangue vicino alla cassa è stata una parrucchiera che ha notato la saracinesca ancora semichiusa del negozio e allertato la moglie di Fedeli, che abita lì vicino.

Sul fatto indaga la squadra mobile che spera di ricavare informazioni dai filmati della videosorveglianza. Dopo lo stupro di qualche giorno fa da parte di due militanti di CasaPound un altro grave fatto di cronaca a Viterbo. (t.d.b.)

(Fonte: Adnkronos)

(ph. Shutterstock)

Tags: