Padova, Giordani chiede (e ottiene) di costruire di più

La Regione Veneto ha dato il via libera, assecondando una richiesta del Comune, all’aumento della quantità di suolo consumabile sul territorio di Padova, che passa quindi da 40 a 262 ettari fino al 2050. Lo riporta Claudio Malfitano sul Mattino di Padova di oggi. Oltre quella data una legge regionale impone il consumo zero.

La richiesta è arrivata dalla giunta di centrosinistra guidata da Sergio Giordani, che ha voluto ampliare la zona edificabile assegnata nel 2017 sulla base di una considerazione: il territorio di Padova è quasi tutto già urbanizzato. La programmazione urbanistica del Comune però va ben oltre la precedente assegnazione di 40 ettari. La richiesta è stata emessa il 19 aprile e appena 10 giorni dopo palazzo Balbi ha varato il decreto che consente a Giordani di costruire 6 volte di più rispetto ai precedenti accordi. (t.d.b.)

(ph: Imagoeconomica)