Europee, Toscani firma manifesto Calò (Pd): «sguardo di accoglienza»

«La mia libertà inizia dove inizia la libertà degli altri», recita lo slogan di Antonio Calò, professore trevigiano noto per aver ospitato in casa sua dei migranti, per la sua candidatura con la lista “Partito Democratico-Siamo europei” alle prossime elezioni europee. A realizzarlo è stata “Fabrica“, laboratorio creativo diretto da Oliviero Toscani, fotografo che spesso fa discutere per le sue affermazioni senza peli sulla lingua. Le storie di Antonio Caló e Oliviero Toscani, racconta lo stesso candidato dem in una nota, si sono incrociate durante le 36 ore di “Con-fusione” organizzate da Fabrica lo scorso 6 e 7 aprile, evento dedicato al tema delle migrazioni e dei migranti. Antonio Caló ha aperto il festival raccontando la propria esperienze insieme a Oliviero Toscani e Vittorio Sgarbi.

Da questo incontro è nata un’amicizia che si esprime nella scelta del manifesto con cui Fabrica condivide «il messaggio dirompente di un’Europa umana. Il manifesto elettorale – spiega Calò – è una composizione che valorizza questo messaggio ed esprime l’apertura, la fermezza, la determinazione a realizzarlo attraverso uno sguardo di accoglienza». (t.d.b.)

(ph: Antonio Calò)