Verona, nuovo stadio: altolà dal leghista Comencini

«Per realizzare un progetto solido in tutto e per tutto, credo occorrano una società e una squadra di alto livello prima di pensare al nuovo stadio». A dirlo è il deputato e consigliere comunale di Verona Vito Comencini (Lega), secondo il quale «in questo momento mancano entrambe le condizioni. Setti (presidente e proprietario del Verona, ndr) non ha dimostrato la solidità necessaria da questo punto di vista».

«Bisogna ricostruire le basi – aggiunge -, per rinfocolare la passione dei tifosi gialloblù. Solo allora avrà senso parlare di stadio nuovo». Come riporta Enrico Giardini su L’Arena di oggi, da parte sua il sindaco Federico Sboarina chiede se «questa sia la posizione ufficiale della Lega» e replica: «stiamo valutando una proposta di stadio nuovo per la città, perché se si farà sarà comunale, e non per il Verona o il Chievo».

(Ph. Imagoeconomica)

Tags: ,