Salone del libro, Mughini: «chi non va è un pagliaccio»

Giampiero Mughini, giornalista e opinionista, si inserisce nelle polemiche che stanno investendo in questi giorni il Salone del libro di Torino per la presenza di AltaForte. «Una ridicolaggine, è una gara a chi è più ridicolo. Questa è la vicenda: hanno scritto un libro facendo un’intervista a Salvini. La casa editrice del libro è vicino alla destra. E allora? Il mondo è bello perché è vario. Chi vuole lo compra, chi non vuole non lo compra».

Mughini ha in seguito attaccato chi, per questo motivo, ha deciso di disertare l’evento: «sono pagliacciate. Chi dice “io non vado” è un pagliaccio. L’antifascismo è in mano a dei pagliacci. Per me è morto il 25 aprile del 1945. Da quel momento è stato disonorato». L’opinionista comunque non sarà presente al Salone del Libro: «non sono stato invitato ma me ne frego. Non andrei allo stand di Altaforte semplicemente perché non mi interessa il libro». (a.mat.)

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)

Tags: